24.6.17

ITALIA ANALFABETA

 
di Gianni Lannes

Un popolo di italidioti ignoranti è più facile da manovrare, basta il controllo di qualche generazione, non a caso hanno sfasciato la scuola pubblica e trasformato l'università in un parcheggio. Nel belpaese ormai lo scopo è stato ampiamente raggiunto con ministri telecomandati, appena diplomati e laureati analfabeti funzionali al sistema di potere. I migliori cervelli italiani sono costretti ad emigrare per realizzarsi compiutamente. Restano i peggiori e ce li ritroviamo anche in Parlamento e al governo sia pure eterodiretto dall'estero. Attualmente da noi la ricerca scientifica indipendente è paralizzata. Perché? la colonizzazione anglo-americana si avverte maggiormente con il predominio della lingua inglese. Che fare? Per cominciare: spegnere la televisione e accendere la mente.
 
riferimenti:



“VACCINAZIONI OBBLIGATORIE”: IL DELIRIO DEL MINISTRO LORENZIN

(Ecco uno dei tanti articoli oscurati di recente che ripubblico!)



 di Gianni Lannes

Il ministro Beatrice Lorenzin, neanche laureata, quella che pubblicamente ha confuso i virus con i batteri, ha testé dichiarato: “Vaccinazioni obbligatorie presto anche in altre regioni”. Allora, avevo visto giusto quando qualche tempo fa, su questo diario internautico avevo spiegato in termini giuridici la facoltatività di tale pericolosa pratica di nemesi medica a danno dell’infanzia. I bambini non sono cavie, bensì il sale della vita, presente e futuro dell’umanità. È nostro dovere, a qualsiasi costo, preservare la loro incolumità fisica e psichica. In uno Stato di diritto non ha senso la coercizione e l’obbligatorietà, ma vale il ragionevole dubbio, il principio di precauzione. Se poi l’Italia allo sbando, già priva di sovranità e di una classe politica indipendente, è sotto dittatura ne prendiamo atto e combattiamo per rovesciare questo regime telecomandato da interessi speculativi stranieri. Su la testa!

VACCINI&AUTISMO



ESPIANTI&TRAPIANTI IN ITALIA

INTERROGAZIONE PUBBLICA SU ESPIANTI-TRAPIANTI
ALLA MINISTRA BEATRICE LORENZIN
 
 
Alla Ministra della Salute la Lega Nazionale Contro la Predazione di Organi e la Morte a Cuore Battente pone un'INTERROGAZIONE PUBBLICA per sapere:
 
1) Se intende emanare il Decreto attuativo per regolamentare la dichiarazione di volontà in ordine alla donazione od opposizione all'espianto di organi e prelievo di tessuti, previsto dalla Legge 91 del 1° Aprile 1999 artt. 4 e 5, atteso da 19 anni. Con quale definizione marchierebbe i ministri che l'hanno preceduta (Bindi, Veronesi, Sirchia, Storace, Turco, Sacconi, Fazio e Balduzzi) per il loro comportamento gravemente omissivo che ha favorito i trapiantisti e leso i diritti umani?
 

BAMBINI A PERDERE

   

Chi è interessato ad una presentazione dell'autore può contattare il seguente indirizzo:

sulatestaitalia@libero.it
   

DISCORSO DI PERICLE SULLA DEMOCRAZIA (461 A.C.)

«Qui il nostro governo favorisce i molti invece dei pochi: e per questo viene chiamato democrazia. Qui ad Atene noi facciamo così. Le leggi qui assicurano una giustizia eguale per tutti nelle loro dispute private, ma noi non ignoriamo mai i meriti dell’eccellenza.


CAMILLERI: “NON CREDETE A RENZI O AI 5 STELLE”

di Gianni Lannes

Lo scrittore Andrea Camilleri dispensa consigli affilati invitando i giovani «a non credere ai Renzi o ai cinque stelle perché sono già cadaveri, già fuori dalla vostra storia e dal vostro avvenire. Teneteli lontani dal vostro avvenire. Fatelo voi. Ricordatevi Pericle, il discorso che fa sulla democrazia. Applicatelo. Voi giovani siete in condizioni di farlo». Un gruppo di studenti del liceo classico Empedocle di Agrigento ha intervistato il grande maestro siciliano. Camilleri ha parlato dei suoi ricordi, della lingua inventata per il commissario Montalbano, di letteratura e di politica. Ne è caturito un video, proposto ad Agrigento nel corso di un’affollata “serata dedicata a Camilleri”, nell’ambito del festival della strada degli scrittori.
  

23.6.17

VACCINI: OSCURA CENSURA!

 

di Gianni Lannes    

Si possono anche eliminare o annichilire gli esseri umani, ma non le loro idee per una giusta causa. L'altra notte ignoti hanno attaccato questo diario internautico riuscendo a far sparire articoli ed inchieste scomode sui vaccini. Qualche giorno fa, mentre al Senato si affannano ad approvare la conversione in legge del famigerato decreto legge 73/2017, ignoti hanno mandato in tilt due computer ed un telefono in uso a questo diario internautico. Sicuramente non c'entra niente, però, in precedenza mi era giunta una minacciosa e-mail a firma di Matteo Renzi (pappa e ciccia con la Glaxo che produce vaccini a livello mondiale) - che in passato ha annunciato in televisione addirittura trattamenti sanitari obbligatori per chi in campo ambientale non si adegua al verbo unico e assoluto - invitandomi a rimuovere certi contenuti editoriali documentati che lo riguardano personalmente. Perché si è addirittura scomodato il segretario del piddì, con tutti i galoppini di cui dispone, per tentare di mettere a tacere un innocuo blog? Comunque, qui le censure non funzionano. Vado avanti: infatti sto realizzando un libro di inchiesta (istant book) che uscirà a fine luglio prossimo, con tanto di prove relative a questa oscura manovra istituzionale imposta dall'estero ai politicanti italidioti ormai smascherati, grullini compresi. 

  

VACCINI: AFFARISMO E TOTALITARISMO





di Gianni Lannes

«Nessuno può essere obbligato ad un determinato trattamento sanitario se non per disposizioni di legge. La legge non può in nessun caso, violare i limiti imposti dal rispetto della persona umana». L’articolo 32 della Costituzione repubblicana parla chiaro. Perché l'eterodiretto governo italiano ha sfornato un decreto fuorilegge, coercitivo e lesivo di diritti fondamentali universali? Solo per favorire sfacciatamente i produttori di vaccini? Forse c'è dell'altro? I 61 milioni di fascicoli sanitari degli ignari italiani, richiesti dall'Ibm in cambio di un investimento in Italia vi dicono niente? E l'insana digitalizzazione elettronica voluta dal ministro Lorenzin? Consiglio al ministro uscente dell'insanità di procurarsi dei buoni avvocati e di rassegnare le dimissioni immediate chiedendo scusa al popolo italiano, perché nessuno può attentare alla salute dei bambini impunemente.


22.6.17

BEATRICE LORENZIN LASCIA O RADDOPPIA I VACCINI ASSASSINI?



Roma (7 marzo 2016): iniziativa Farmindustria


di Gianni Lannes

Un ministro che mente spudoratamente e reiteratamente - forse per ignoranza o altro - può licenziare un decreto legge incostituzionale per imporre in modo coercitivo ben 12 vaccini obbligatori a minori sani, mettendo a repentaglio la loro salute? Gli articoli 76 e 77 della Costituzione repubblicana italiana non ammettono dubbi o fraintendimenti: “soltanto in casi di straordinaria necessità e urgenza”. Il presidente del consiglio pro tempore, Paolo Gentiloni, assurto alle cronache per aver regalato 339,9 chilometri quadrati di mare italiano alla Francia, ha dichiarato in conferenza stampa il 19 maggio scorso: «Non si tratta di uno stato di emergenza». Infatti, in Italia non sono in atto epidemie e non dilagano pandemie. Dunque, perché bombardare di iniezioni neonati, bambini e adolescenti?  


VACCINI: I FUORILEGGE DI STATO




di Gianni Lannes


Così hanno deciso a Washington il 29 settembre 2014, il resto è noia italidiota. Abuso di potere con l’aggravante istituzionale. Tenete bene a mente Mattarella, Gentiloni, Lorenzin, Fedeli, Orlando, Costa, Padoan, ovvero i firmatari governativi di una legge liberticida di stampo dittatoriale, una norma fuorilegge che introduce gravissime misure coercitive a danno della salute di neonati, bambini e adolescenti. In uno Stato di diritto indipendente e sovrano tali individui sarebbero destituiti e processati per direttissima.

Ecco l’incipit della legge di conversione del decreto legge incostituzionale numero 73 del 7 giugno 2017:

«Ritenuta la straordinaria necessità  ed urgenza di emanare disposizioni per garantire in maniera omogenea sul territorio nazionale le attività  dirette alla prevenzione, al contenimento e alla riduzione dei rischi per la salute pubblica e di assicurare il costante mantenimento di adeguate condizioni di sicurezza epidemiologica in termini di profilassi e di copertura vaccinale; Ritenuto altresì necessario garantire il rispetto degli obblighi assunti e delle strategie concordate a livello europeo e internazionale e degli obiettivi comuni fissati nell'area geografica europea; Vista la deliberazione del Consiglio dei ministri, adottata nella riunione del 19 maggio 2017». 



Il piano prestabilito. «Via libera anche al parere della Commissione Affari costituzionali sul ddl di conversione del decreto-legge sui vaccini (n. 2856)».
 

L’ITALIA ALIMENTA LA GUERRA E LE FUGHE DI MIGRANTI

di Gianni Lannes

C’è un rapporto investigativo ONU, di prossima pubblicazione, in cui viene attestata una triangolazione illegale di armi che coinvolge direttamente l'Italia.
Gli osservatori delle Nazioni Unite avrebbero ottenuto prove di alcune consegne di armamenti partiti dagli Emirati arabi uniti e arrivati, con navi dell'Arabia saudita, in Libia, Paese sotto embargo, per alimentare le fazioni armate locali.

A rivelare per primi il contenuto del report sono stati i giornalisti di "Middle east eye", che riferiscono di elicotteri da guerra, cacciabombardieri e blindati partiti dagli Emirati e destinati in particolare alle forze del generale Khalifa Haftar, nemico del Governo di Tripoli riconosciuto dalla comunità internazionale e sostenuto dall'Italia.
 

CONSIP: MAFIA DI STATO

di Gianni Lannes

Il prenditore Alfredo Romeo, che, per sua stessa ammissione, dice di aver finanziato circa 65 fondazioni di carattere politico, ha inoltre inviato alla redazione della trasmissione "Report" una missiva nella quale avrebbe riportato che, a proposito dei finanziamenti legittimi alle varie fondazioni politiche, "nessun finanziamento era stato fatto se non richiesto": una circostanza, quest'ultima, che getta ulteriori ombre sull'intera vicenda. 

Abbiamo assistito all'avviso di garanzia nei confronti del ministro Luca Lotti. Non un ministro qualsiasi ma allo sport. Per altri ministri, per episodi molto meno gravi sono arrivate le dimissioni. Per Lotti no. E' uno del giglio magico, ovvero uno dei più discussi collaboratori di Matteo Renzi. A lui tutto è permesso e perdonato. Accusato di aver informato dirigenti Consip dell'esistenza delle indagini in corso è ancora al suo posto. È ancora un potente ministro della Repubblica. L'amministratore delegato di Consip, Luigi Marroni, avrebbe confermato alla magistratura la veridicità di tali circostanze.


21.6.17

VACCINI? COSI' UCCIDONO LA MEGLIO GIOVENTU' ITALIANA!



di Gianni Lannes


Nel belpaese i veleni industriali e sanitari hanno contaminato aria, cibo, acqua e terra. E uccidono ogni anno - secondo le stime ufficiali ben nascoste nei ministeri della salute e dell’ambiente - quasi 40 mila persone, e ne mandano all’ospedale più di mezzo milione. Bambini, ragazze, adolescenti, donne e uomini che sarebbero sani e forse vivrebbero a lungo felici e contenti. Se solo si controllassero le sostanze tossiche che finiscono nei nostri corpi, se solo si informassero i cittadini dei pericoli che occorrono ogni giorno, forse non avremmo avuto le 500 mila morti premature di questo decennio. Senza contare i danni provocati dalla nemesi medica e dalla malasanità istituzionale: ma questa è un’altra brutta storia. In Italia non sono state ancora bonificate le 44 aree industriali individuate nel 1996, inquinate dalle grandi industrie, in primis, Montedison, Eni, Enel, e così via. A chi comanda sia pure per conto terzi, della gioventù italiana non gliene frega niente. Non è in corso alcuna epidemia o pandemia, eppure nella legge di conversione adesso tali farabutti vogliono inserire anche un tredicesimo vaccino obbligatorio (antipneumococcico). Perché colpire, anzi dinsintegrare le difese immunitarie di chi si è appena affacciato alla vita? I criminali governativi vanno arrestati a qualsiasi costo. Hic et nunc: noi adulti abbiamo l'obbligo etico di difendere chi non ha la forza.


  

Il PARLAMENTO APPROVA LA DITTATURA VACCINALE

di Gianni Lannes

All'estero hanno già deciso da tempo: alla camera dei deputati e al senato va in onda l'ennesima farsa italidiota, compresa l'interferenza dell'Oms. Terrorismo di Stato e multinazionali del crimine: il responso scontato (la conversione) sarà comunicato al gregge fra qualche giorno. Un esempio documentato? Ufficialmente, la poliomielite è stata debellata in Italia nel 1981. Allora perché tornare alla carica su minori inermi ma sani con ben 12 vaccini? L'Istituto superiore di sanità, o meglio alcuni caporioni che vantano conflitti di interesse come Ricciardi, e lo stesso ministro Lorenzin (che ha confuso i virus con i batteri saltellanti, alla stregua di un'analfabeta funzionale) barano alla grande, ma il bluff non funziona. 

TERRA MUTA: ULTIME COPIE


Disponibili le ultime copie cartacee del volume TERRA MUTA, ormai esaurito. Chi è interessato può contattare il seguente indirizzo:

sulatestaitalia@libero.it

20.6.17

OMS: VACCINI E QUATTRINI




di Gianni Lannes

L’Organizzazione mondiale della sanità ben foraggiata dalle big pharma, spinge affinché l’esautorato parlamento tricolore converta in legge il mostruoso decreto legge che impone 12 vaccini a neonati, bambini e adolescenti in Italia. Con quale diritto? Sulla base di quale dato scientifico? Non è dato sapere. Comunque, non è in atto alcuna epidemia in Italia, e non dilaga alcuna pandemia in Europa dove in 15 Paesi (tra cui la Germania) non vige alcun obbligo vaccinale. Certo, l’OMS aveva decretato a tavolino la farlocca pandemia nel 2009, favorendo la vendita da Novartis allo Stato di ben 24 milioni di vaccino. Ora, il copione si ripete sulla pelle dei più indifesi minacciando e ricattando i genitori.

I VACCINI CAUSANO L' AUTISMO




di Gianni Lannes

Ecco una ricerca scientifica documentata, sicuramente sfuggita al nobel tricolore Beatrice Lorenzin (ministro uscente da processare per direttissima), che ha confuso i virus con i batteri saltellanti.  Se invece degli spot propagandistici la comunità scientifica italiana presentasse gli studi di chi sta indagando sui possibili legami fra vaccini e autismo, l’opinione pubblica scoprirebbe che, sul banco degli imputati, compaiono i vaccini coniugati, le vaccinazioni plurime.  

61 MILIONI DI ITALIANI VENDUTI ALL’IBM: GRAZIE RENZI!




                 
di Gianni Lannes

Ecco il vero obiettivo. Il DNA italiano fa gola. Quante sono attualmente le banche dati che sgraffignano le informazioni sensibili degli ignari italiani? Pochi sanno che il 31 marzo 2016 mister Matteo Renzi, senza alcun mandato parlamentare e senza chiedere prima il consenso informato al popolo italiano ha stipulato un accordo riservato con la famigerata International Business Machines (già in affari con i nazisti per lo sterminio degli ebrei). Questa multinazionale ha chiesto in cambio di un investimento a Milano, il controllo dei fascicoli sanitari elettronici di ben 61 milioni di italiani. La vaccinazione obbligatoria estesa a 12 vaccini e mirata ad infanzia e adolescenza, è propedeutica al controllo totalitario del gregge, vale a dire degli esseri umani, piccoli e grandi, usati come cavie e trattati peggio del bestiame dai mentecatti istituzionali telecomandati dall'estero.


BAMBINI A PERDERE

   

Chi è interessato ad una presentazione dell'autore può contattare il seguente indirizzo:

sulatestaitalia@libero.it
   

VACCINAZIONE? NO, CORRUZIONE ALL’ITALIANA!




di Gianni Lannes

Addirittura il 31 luglio 2009, con l’ordinanza del presidente del consiglio Berlusconi veniva sancita un’inesistente pandemia. Basta leggere gli atti della corte dei conti per capire che la vaccinazione fa rima con corruzione. I responsabili sono ancora impuniti.  


DROGA DI STATO ITALIANO




Perché criminalizzarla? Comunque, la cannabis sativa ha unito in matrimonio due ministeri italiani: difesa e salute, o se preferite: guerra alla salute.



http://www.salute.gov.it/portale/temi/p2_4.jsp?lingua=italiano& tema=Dispositivi%20medici%20e%20altri%20prodotti&area=sostanzeStupefacenti

ITALIA: IN...SANITA’ DI GUERRA




di Gianni Lannes

La paura è una potente arma di controllo sociale delle masse. Con il pretesto del terrorismo - peraltro alimentato da Stati e multinazionali del crimine - hanno militarizzato nel belpaese anche la sanità. Quando, come? Ufficialmente il 26 maggio 2004 con la legge 138, poi il decreto ministeriale 18 settembre 2008, ed infine il Dpr 28 marzo 2013 numero 44 a firma di Giorgio Napolitano. Il centro nazionale per la prevenzione e il controllo delle malattie dispone di un comitato strategico. Nel 2012 era già stato stipulato un accordo tra Aifa e Industria Difesa. Infine, nel marzo scorso, i carabinieri (una forza armata militare) sono entrati a far parte dell’Aifa, come ha specificato il ministro uscente Beatrice Lorenzin, proprio quella che ha confuso virus con batteri, ed ha imposto il decreto legge 73 del 7 giugno 2017 (12 vaccinazioni obbligatorie a neonati, bambini e adolescenti), palesemente incostituzionale, ovvero fuorilegge. Che dire? Il governo tricolore necessita di urgente trattamento sanitario obbligatorio.