23.7.17

VACCINI E AUTISMO: PROVE SCIENTIFICHE




di Gianni Lannes

Non sono uno scienziato alla Burioni o Ricciardi o Villani, non sono il ministro Lorenzin, non faccio propaganda a pig pharma in televisione, non insulto l’intelligenza della popolazione italiana, non sono un illuminato come  Piero Angela o Enrico Mentana, non sono un passacarte come tanti giornalisti italidioti, non sono l’esperto di turno che nega l’evidenza sotto gli occhi di tutti e di chi vuol vedere e capire,  ma sono solo un padre preoccupato per questa deriva totalitaria che ormai imperversa in Italia. Sono un uomo che difenderà fino all’ultimo respiro i suoi figli, non consentirà a nessuno di sfiorare con una siringa i propri pargoli e non pagherà nessuna multa a questo Stato terroristico eterodiretto dagli interessi speculativi finanziari e stranieri. I nostri bambini non sono cavie da esperimento. Non a caso hanno preso di mira l'Italia: è il punto debole dell'Europa. Così si spiega la decisione stabilita a Washington il 29 settembre 2014 che ha esautorato ancora una volta l'indipendenza del parlamento italiano e calpestato la nostra dignità nazionale.

Le autorità tricolore e gli esperti di regime, spesso prezzolati dai produttori di vaccini, dicono e ripetono che non esistono correlazioni tra vaccini a autismo. Essi giurano ma soprattutto spergiurano e basano tutto sulla cosiddetta “immunità di gregge” che però è solo una teoria non validata scientificamente come ho dimostrato ieri in un articolo documentato da fonti primarie. Basta PUBMED, ossia l’archivio digitale di tutte le pubblicazioni scientifiche a livello planetario in cui vengono riportati gli studi realizzati dagli addetti ai lavori. certo, costa un po’ ma ne vale la pena. Che si trova qua dentro? Una ampia e variegata lista di studi che appunto correlano i vaccini all’insorgenza dell’autismo. 

22.7.17

VACCINAZIONI OBBLIGATORIE: I 171 SENATORI A FAVORE


di Gianni Lannes

Ecco gli onorevoli che hanno votato a favore del trattamento sanitario obbligatorio vaccinale a neonati, bambini e adolescenti in Italia. Ancora non lo sanno ma sono entrati nei libri di storia, perché certi crimini contro l'umanità non vanno mai in prescrizione. Prima o poi saranno arrestati e processati per aver attentato alla vita di esseri umani inermi e sani. Appuntatevi i loro nomi e non dimenticateli. La resa dei conti è vicina: alla repressione segue la ribellione.

VACCINI DOMINIO ASSOLUTO



Questo libro d'inchiesta sarà pubblicato il 31 luglio prossimo (il volume sarà distribuito nelle librerie Messaggerie e Feltrinelli). Gianni Lannes in accordo con la Nexus edizioni sarà disponibile a tenere conferenze, già a partire dai primi d'agosto. Chi è interessato ad organizzare una presentazione pubblica può contattare direttamente il seguente indirizzo di posta elettronica:

sulatestaitalia@libero.it

volume acquistabile scrivendo alla casa editrice:

http://shop.nexusedizioni.it/vaccini.html

Un libro che non mancherà di avere i suoi effetti per arrestare questa deriva totalitaria in Italia. Un libro che non può essere ignorato. Un libro che non si riesce a smettere di leggere, ma, soprattutto, un'opera che non è possibile dimenticare.

L’EFFETTO GREGGE NON ESISTE!


di Gianni Lannes

Un banale ma radicato luogo comune istituzionale. Il 95 per cento di copertura vaccinale è solo un vergognoso espediente truffaldino, avallato dalle autorità tricolori a danno dell'ignara popolazione. Ecco smascherate le burionate lorenziniane. Esseri umani assimilati a bestiame: così funziona in medicina, che notoriamente non è una scienza. L'immunità di gregge ("herd immunity"), detta anche immunità di gruppo, in medicina è una forma di protezione indiretta che si verifica quando la vaccinazione di una parte significativa di una popolazione o di un allevamento di animali finisce con il fornire una tutela anche agli individui che non hanno sviluppato direttamente l’immunità. Purtroppo è solo una teoria, ovvero un'ipotesi astratta priva di prove, ossia di riscontri verificabili, peraltro sconfessata dai fatti e non dalle mere opinioni di medici comprati dalle multinazionali.



ESSERI UMANI LIBERI!


C'ERA UNA VOLTA IL COMUNE MORBILLO

tratto dall'Enciclopedia i15, diffusa durante gli anni '70 nelle case degli italiani!

21.7.17

GANDHI: "IL DELIRIO DELLE VACCINAZIONI"


VACCINI: STANDARD NATO PER I MINORI IN ITALIA




di Gianni Lannes

Neonati, bambini e adolescenti italiani sani vaccinati peggio e più dei militari adulti dell’Alleanza atlantica dediti alla guerra. Poiché non è in atto alcuna epidemia e non dilagano pandemie come ha attestato l'OMS, gli scientisti italidioti si sono limitati ad un copia ed incolla, insomma hanno scopiazzato lo zio Sam. Una volta c’era carosello che ci avvisava con la pubblicità, adesso lo sappiamo a babbo morto. Come per la tessera sanitaria italiana che contiene alcuni codici militari elaborati dal Pentagono ed è gestita dalla Sogei che controlla al contempo il gioco d’azzardo, anche la nuova profilassi vaccinale imposta da Washington (un ordine impartito dal presidente USA Obama al ministro Lorenzin il 29 settembre 2014) in modo coercitivo a mezzo di uno sgangherato decreto legge scritto e rattoppato sotto dettatura multinazionale, addirittura è la fotocopia peggiorativa dello Stanag 2037. Di che si tratta? Di una procedura dell'anno 2008, aggiornata al 2012 della North Atlantic Treaty Organization per i propri militari.  Scorrendo l’elenco delle cosiddette vaccinazioni si scopre che sono le stesse per soldati adulti e pargoli italiani. C'è un giudice almeno a Berlino o bisogna pregare un intervento divino?


IL SENATO APPROVA UN VACCINO APPENA RITIRATO DAL COMMERCIO!




di Gianni Lannes

Abusi di potere. 171 senatori telecomandati in barba alla Costituzione repubblicana hanno approvato il decreto fuorilegge 73 del 7 giugno 2017 e non si sono accorti nella loro crassa ignoranza e sudditanza a quanto imposto da Washington il 29 settembre 2014, che l'11 luglio 2017 la Glaxo Smith Kline è stata costretta a ritirare il vaccino anti-meningococco (lotto numero M16095). E' opportuna una denuncia penale a carico di questi onorevoli illegittimi e un'azione collettiva di congruo risarcimento danni in sede civile.


VACCINI: NATO, GLAXO & UNIVERSITA’ DI SIENA, CNR…






 di Gianni Lannes

Civile e militare: la solita viscida commistione anglomericana. Tutto ruota attualmente in Toscana: vero Renzi? La prima notizia è che la famigerata Glaxo Smith Kline ormai di casa al ministero dell’insanità lorenziniana, ha ritirato un lotto del vaccino MENVEO prodotto a SIENA. A detta della GSK:

«Il richiamo è una misura precauzionale poiché il lotto associato è soggetto ad un intervento meccanico eseguito durante le operazioni di riempimento asettico, non supportato dai dati di convalida».






Il prodotto era però un brevetto Novartis, che poi ha ceduto il settore vaccini alla Glaxo. Per la cronaca documentata (ne avevo scritto con dovizia di riferimenti il 22 ottobre 2012).

 

HERPES: LE MENZOGNE DEL GIORNALISTA GRAMELLINI

di Paola Botta Beltramo

Prosegue l’onda della paura creata  per contagio da virus. In questo articolo del Corsera a firma di Gramellini, è scritto che anche un portatore “sano” senza saperlo stava coltivando un herpes sulle labbra”    può uccidere se si avvicina ad un neonato !!!   Sembra quasi di ritornare nel periodo dell’hiv-aids quando le persone temevano  la vicinanza anche dei familiari per timore di contagio. Attualmente però il contagio “mortale” non è dovuto al “terribile” hiv (mai isolato) ma ad un banalissimo herpes simplex. Si devono rivedere in fretta le scoperte di Béchamp e & Co. Basta Pasteur.

fonte:

http://www.corriere.it/caffe-gramellini/17_luglio_20/morire-un-bacio-ba665b5c-6d80-11e7-8b64-8c2227f4edc4.shtml

20.7.17

VACCINI: CLASS ACTION CONTRO QUIRINALE, GOVERNO E PARLAMENTO




di Gianni Lannes

Parole a vanvera del ministro Lorenzin: «Sull’obbligatorietà dei vaccini non c’è proprio nessuno spazio. E’ stato stilato dalle autorità scientifiche sulla base di motivazioni scientifiche». Nonostanti i proclami propagandistici, anzi menzogneri, non esistono studi scientifici a livello mondiale effettuati sulla somministrazione di 10 vaccini combinati ed iniettati simultaneamente a neonati, bambini e adolescenti sani, vale a dire sugli effetti a carico del sistema immunitario. Questa è anche la ragione per cui non esiste nazione al mondo, dove appunto così tanti vaccini sono obbligatori. Per obbligare i genitori a vaccinare i figli hanno dovuto escogitare l’interdizione scolastica. Il decreto legge (una norma di rango minore) è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 7 giugno scorso. Durante questo periodo, però, gli scienziati che consigliano il ministro si convincono che dodici vaccini obbligatori sono troppi. Si passa a dieci. Forse perché, nottetempo, la scienza è mutata? Che scoperte repentine quando occorrono anni per portare a compimento ricerche sugli effetti. Contemporaneamente, si aggiungono quattro vaccinazioni raccomandate, di cui due sono quelle che prima erano obbligatorie. Cosa mai avranno scoperto questi scienziati per declassarli da obbligatori a raccomandati? La riduzione da dodici a dieci vaccini obbligatori dimostra che ciò che era stato propagandato come assoluto, come scienza, per il bene dei bambini diventa relativo; allora perché non nove, otto, sette vaccini o addirittura zero? 

VACCINI: IL SENATO APPROVA IL DECRETO FUORILEGGE


 di Gianni Lannes

Far ammalare il prossimo è un affare: la quotazione in borsa della famigerata Glaxo Smith Kline (la maggiore beneficiata) è schizzata in alto. Tutto come nei piani stabiliti all'estero. Via libera del Senato al decreto legge incostituzionale numero 73 del 7 giugno 2017, imposto come sempre dallo zio Sam (a Washington il 29 settembre 2014): 171 voti a favore, 63 contrari e 19 gli astenuti. Il decreto, che deve essere convertito in legge entro il 6 agosto, passa ora all'esame della Camera dei deputati. Il nefasto esito è scontato perché l'Italia è una colonia a stelle e strisce, ormai priva di sovranità.  


OLTRE 250 MILA EMIGRATI ITALIANI



di Letizia Ricci

Si parla solo di migranti stranieri provenienti dall’Africa e dal Medioriente, eppure l’ultimo rapporto Idos parla chiaro: “tanti emigrati italiani quanti nell’immediato dopoguerra”.

fonte:


VACCINI DAI FETI ABORTITI




di Gianni Lannes

Non più esseri umani bensì mercanzia, oggetti, cose, cavie. Gli aborti sono un affare mondiale dove non si butta via niente. Anzi. Ecco un accordo stretto tra AIED e Planned Parenthood Federation European Network. Planned Parenthood in inglese vuol dire "Genitorialità pianificata": è il nome collettivo delle organizzazioni nazionali che sono membri della IPPF, International Planned Parenthood Federation ("Federazione Internazionale genitorialità pianificata"), fondata negli Stati Uniti d’America. In Italia l'associazione affiliata è l'Unione Italiana dei Centri di Educazione Matrimoniale e Prematrimoniale (UICEMP).


Il congresso USA ha stabilito dopo un’indagine che la Parenthood vende pezzi di ricambio umani, o meglio feti e neonati abortiti. Cosa tiene in piedi la produzione dei vaccini pediatrici rilasciati su licenza dalla Glaxo Smith Kline o dalla Sanofi e dalla Merck?  

NOTIZIE NASCOSTE



di Letizia Ricci

3 milioni di italiani con malattie rare. Il 70 per cento dei pazienti è costituito da bambini. Che sin troppo spesso hanno difficoltà di accesso alla diagnosi e all’assistenza.

Miliardi di euro sottratti alla salute delle persone. 22,51 miliardi di euro di sprechi sulla spesa sanitaria pubblica: sovrautilizzo di servizi e prestazioni inefficaci e inappropriate, frodi e abusi, acquisti a costi eccessivi, sottoutilizzo di servizi e prestazioni sanitarie efficaci e appropriate, complessità amministrative, inadeguato coordinamento dell’assistenza. 

19.7.17

FUORI LA MAFIA DALLO STATO ITALIANO


di Gianni Lannes

Dopo 25 anni i mandanti delle stragi di Capaci e via D'Amelio sono ancora ignoti all'opinione pubblica e all'autorità giudiziaria.


VACCINO ANTIMENINGOCCO: FIRMATO GLAXO SMITH KLINE


Chi ha finanziato lo studio? Ci arrivate da soli?



VACCINI: SOLDI PUBBLICI ITALIANI ALLE MULTINAZIONALI STRANIERE




di Gianni Lannes

Non solo il denaro delle tasse alle banche ma perfino alle corporations di pig pharma. Chi l’avrebbe mai detto o pensato? Tutto ha inizio l’8 maggio dell’anno 2007 - grazie agli accordi di Lisbona - quando l’allora ministro della salute Livia Turco (un’altra non laureata come la Lorenzin) firma il decreto interministeriale (pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 31 ottobre 2007).

Per la cronaca documentata Romano Prodi e Livia Turco sono quei criminali a piede libero che hanno autorizzato a suo tempo, la sperimentazione segreta di un vaccino sui bambini a Roma, consentendo di usare i piccoli come cavie.


LA MAFIA DEL GAS